Share on FacebookShare on Google+Tweet about this on TwitterPrint this pageEmail this to someone

Le associazioni dei risparmiatori colpiti dalle crisi bancarie, visto lo slittamento a maggio del provvedimento sui rimborsi, chiedono al presidente del Consiglio Giuseppe Conte un nuovo incontro il 18 aprile o «saremo costretti a chiamare i risparmiatori alla protesta in piazza contro l’attuale Esecutivo». In una lettera ricordano come, dopo l’incontro avvenuto l’8 aprile a Palazzo Chigi «aveva comunicato a tutti i presenti che in occasione del Consiglio dei Ministri che si sarebbe tenuto all’indomani, martedì 9 aprile, sarebbe stata emanata la normativa disciplinante le modalità di accesso dei risparmiatori al Fondo indennizzo. Ad oggi – si legge – tuttavia, di tale normativa non vi è traccia ed anzi abbiamo appreso che il decreto crescita – all”interno del quale, in base a quanto da Lei dichiarato, sarà contenuta la normativa di cui trattasi – slitterà a maggio. Noi tutti, e con noi tutti i risparmiatori che rappresentiamo, siamo profondamente delusi e rattristati dal mancato rispetto del programma che era stato tra di noi concordato in occasione dell’incontro di cui sopra».

Fonte: www.tweetimprese.com

Share on FacebookShare on Google+Tweet about this on TwitterPrint this pageEmail this to someone