Share on FacebookShare on Google+Tweet about this on TwitterPrint this pageEmail this to someone

Una metro-navetta su rotaie dal centro Pecci di Prato all”aeroporto fiorentino di Peretola. E”il progetto presentato dai candidati al consiglio comunale della lista civica Biffoni 19, Cristina Manetti e Giacomo Sbolgi, assieme al presidente del Consiglio regionale della Toscana Eugenio Giani. Con il contributo di alcuni professionisti è stato già ipotizzato il percorso del nuovo mezzo di trasporto pubblico che potrebbe collegare la zona di Prato est con quella dell”aeroporto di Firenze in circa 15 minuti. Individuate pure le potenziali fermate, quattro in totale: in corrispondenza dei Gigli/Capalle, dell’Asmana/Campi Bisenzio, di Ikea/Sesto Fiorentino e dell’Osmannoro.
«Oggi troppe persone utilizzano il mezzo privato per spostarsi da Prato a Firenze – spiegano Manetti e Sbolgi –
finendo spesso per ritrovarsi in fila nei tre chilometri che precedono l”arrivo a Peretola. Adesso, con la messa in funzione della tramvia fiorentina, c’è un’opportunità in più: quella di allungare il percorso fino al Pecci e fare raggiungere facilmente col mezzo pubblico il centro di Firenze. L”idea è quella di una metro navetta su rotaie perché pensiamo a un mezzo più veloce rispetto alla tramvia e soprattutto con meno fermate».

«Immaginate che rivoluzione potrebbe essere – spiega Giani – allargare questo discorso anche alla città di Prato. E poi la metro navetta sarebbe complementare ai mezzi già esistenti come autobus e treni. Inoltre potremmo dare una risposta di collegamento anche al polo universitario di Sesto Fiorentino e cercare la collaborazione di tutti i grandi centri commerciali e industrie presenti lungo questo asse viario, che avrebbero chiari vantaggi dall”infrastruttura».

Fonte: www.tweetimprese.com

Share on FacebookShare on Google+Tweet about this on TwitterPrint this pageEmail this to someone