Share on FacebookShare on Google+Tweet about this on TwitterPrint this pageEmail this to someone

Sono cinque i cosiddetti impresentabili per la Commissione parlamentare Antimafia alle elezioni europee. «Si tratta di Silvio Berlusconi, Giovanni Paolo Bernini, Salvatore Cicu, tutti e tre della lista Berlusconi Forza Italia per cambiare l’Europa, ed Emmanuela Florino di Casapound Italia – ha detto il presidente della Commissione Antimafia Nicola Morra – Sono 4 candidature non conformi al codice di autoregolamentazione perché rinviati a giudizio e con dibattimento in corso». Diversa dalle altre la situazione del candidato Pietro Tatarella, coinvolto nell’inchiesta di Milano sulle tangenti, anche lui candidato con la lista Berlusconi Forza Italia per cambiare l’Europa. Poi c’è un quinto soggetto, Pietro Tatarella, la cui situazione è nota, ha detto Morra sottolineando che tuttavia
Tatarella è sub judice dovendosi esprimere sulla sua situazione il tribunale del Riesame. Se venisse scarcerato non ci sarebbero più i presupposti per l’applicazione della legge Severino.

«Io impresentabile? Ho preso 200 milioni di voti nel corso della mia carriera politica e altri milioni ne prenderò….». Silvio Berlusconi, parlando alla trasmissione diritto e rovescio su Rete 4, respinge al mittente
la lista dei 5 impresentabili stilata dalla Commissione antimafia in cui figura anche il Cav.
Nel processo «Rubi uno sono stato assolto con formula piena. Io fatto favori alla mafia? Non c”è governo che abbia fatto di più dei miei contro la mafia durante i quali sono stati catturati e messi in galera 32 dei 34 latitanti più ricercati e sequestrati beni mafiosi per 25 miliardi….»

Fonte: www.tweetimprese.com

Share on FacebookShare on Google+Tweet about this on TwitterPrint this pageEmail this to someone