Share on FacebookShare on Google+Tweet about this on TwitterPrint this pageEmail this to someone

AGIPRESS – La tecnologia ad ultrasuoni Ultrarep per l’allontanamento degli ungulati selvatici può essere la risposta a quella che ormai da anni rappresenta un’emergenza per l’agricoltura, la sicurezza pubblica e l’ambiente. Della sua applicazione nelle tre aree pilota e dei suoi possibili ambiti di intervento se ne parla oggi a Firenze (Palazzo Strozzi Sacrati, in piazza Duomo 10 a Firenze) nel corso del convegno promosso da E.R.A.T.A. (agenzia formativa di Confagricoltura Toscana) nell’ambito del “Progetto Ultrarep – Sistemi innovativi di difesa ULTRAsound Animal REPeller” per prevenire i danni alle colture causati dagli ungulati selvatici. Un progetto pilota che ha come obiettivo la protezione delle attività agricole e forestali con tecnologie innovative in grado di non arrecare danni agli animali. Avviato in via sperimentale in Toscana, è finanziato dal Bando “Sostegno per l’attuazione dei Piani Strategici (PS) e la costituzione e gestione dei Gruppi Operativi (GO) del Partenariato Europeo per l’Innovazione in materia di produttività e sostenibilità dell’agricoltura (PEI-GO)” – annualità 2017.

Fonte: www.tweetimprese.com

Share on FacebookShare on Google+Tweet about this on TwitterPrint this pageEmail this to someone