Share on FacebookShare on Google+Tweet about this on TwitterPrint this pageEmail this to someone

Addio Champions anche da parte del Napoli. La squadra di Gattuso ha perso 3-1 al Camp Nou contro il Barcellona il match di ritorno, dopo l’1-1 dell’andata dello scorso 25 febbraio al San Paolo. Nell’altra partita di ritorno degli ottavi Bayern Monaco-Chelsea 4-1.

Barcellona in vantaggio con Lenglet al 10′ del primo tempo. Raddoppio al 23′ con magìa di Messi che si libera di 4 avversari e insacca cadendo. Terzo gol spagnolo su rigore, al 46′ trasformato da Suarez e concesso per fallo in area di Koulibaly su Messi. Il Napoli accorcia sempre su rigore, al 50′, con Insigne. Il penalty era stato concesso per fallo di Katic su Mertens.

Il sogno del Napoli di compiere un’impresa al Camp Nou dura pochi minuti, il tempo necessario agli spagnoli per prendere le misure dell’avversario e schiacciarlo senza troppi problemi. Gli azzurri dimostrano poca maturità e soprattutto una estrema debolezza della difesa. Una lacuna troppo grave, soprattutto se ci si trova di fronte a un attacco stratosferico, forse il più forte al mondo. Il Barcellona vola quindi ai quarti di finale di Champions e la lunga stagione degli azzurri finisce qui. La partita dura un tempo perchè nella ripresa il Barcellona pensa solo a gestire il vantaggio e a non sprecare energie e il Napoli esercita solo una generica prevalenza nel gioco ma non riesce a rendersi pericoloso, se non con un colpo di testa di Lozano nel finale che si spegne sulla base del palo.

Paulo Soares

Fonte: www.tweetimprese.com

Share on FacebookShare on Google+Tweet about this on TwitterPrint this pageEmail this to someone